Chiropratica per anziani

nonni

Ricerca: la Chiropratica può migliorare le funzioni sensoriali e motorie, importanti per il rischio di cadute e per la qualità di vita.



Uno studio appena pubblicato ha dimostrato che 12 settimane di cura chiropratica, in un gruppo di pazienti anziani, ha determinato miglioramenti nelle loro funzioni sensoriali e motorie, nonché un miglioramento della loro qualità di vita. Un ulteriore studio, eseguito dal principale dottore in chiropratica e ricercatore, il Dr Kelly Holt, afferma che: “le cadute rappresentano oltre l’80% dei ricoveri ospedalieri legati a persone di età superiore ai 65 anni, e sono la principale causa di morte per adulti anziani.

Lo studio ha mostrato che:

• Coloro che ricevono cure chiropratiche migliorano in modo significativo la posizione scorretta della caviglia. “Questo dimostra un potenziale impatto degli aggiustamenti chiropratici sulla propriocezione, ossia la capacità del cervello di sapere dove è il corpo nello spazio.

• C’è stato anche un miglioramento significativo della funzione senso-motoria al termine di 12 settimane. È interessante notare che i primi miglioramenti sono iniziati solo dopo 4 settimane di cura, non prima.

• Dopo 12 settimane, il gruppo di chiropratica ha riscontrato anche un miglioramento del 13,5% dell’attività multisensoriale (integrazione di informazioni provenienti da due o più sensi), un fattore importante nel rischio cadute.

• Il gruppo di chiropratica ha inoltre ottenuto significativi miglioramenti nella qualità di vita correlata alla salute fisica.

“In generale, l’aiuto che la Chiropratica può dare alle persone anziane non è abbastanza considerato, bensì sottovalutato.” Dice Holt “Questo studio dovrebbe dare ai chiropratici maggiore fiducia riguardo al fatto che essi possono aiutare anche i loro pazienti più anziani e che possono avere un importante impatto sulla loro salute e sulla loro qualità di vita. Dobbiamo incoraggiare gli anziani a fare dei controlli! ”