Cura chiropratica dopo un incidente d'auto


Quando si tratta di incidenti automobilistici, i paramedici sono spesso i primi operatori sanitari attenti alle vostre esigenze. Il loro compito è quello di valutare se occorre dover essere trasportati in ospedale.

shutterstock_585121558.jpg


Fratture, concussioni, lacerazioni e altre potenziali lesioni interne richiedono una visita all'ospedale.


Allora cosa fai se l'ospedale ti dice che non hai bisogno di ulteriori trattamenti, in quanto l'infiammazione si ridurrà in poche settimane, ma tu non ti senti ancora bene? In questo articolo esaminiamo i problemi frequenti che il sistema muscolo-scheletrico incontra spesso dopo un incidente d'auto.


Lesioni comuni


Alcune persone riscontrano subito dolore e tensione. Per altri, i sintomi possono peggiorare nel tempo.


Il collo è di solito l'area più vulnerabile del corpo in qualsiasi incidente automobilistico. Le collisioni automobilistiche comportano cambiamenti rapidi in accelerazione e decelerazione. Il corpo è tenuto relativamente fermo da una cintura di sicurezza, mentre la testa e il collo sono liberi di muoversi.


Ciò provoca il collo che si muove molto rapidamente attraverso un'eccessiva gamma di movimenti, contribuendo a lesioni di iperflessione-iperextensione che possono influenzare i tessuti molli del collo, le capsule articolari ei dischi intervertebrali. Il whiplash è il nome spesso associato a ferite al collo dell'incidente automobilistico.


I sintomi del colpo di frusta possono includere uno o tutti i seguenti:


Dolore al collo e infiammazione, dolore al braccio, intorpidimento o formicolio, mal di testa, nausea, vertigini, mancanza di concentrazione o chiarezza di pensiero, depressione, ansia.


shutterstock_93645706.jpg

A seconda del grado di lesione occorre determinare ciò che si dovrebbe fare consultando il proprio chiropratico. I Chiropratici sono specialisti muscolo-scheletrici. Hanno il know-how per valutare e trattare quasi tutti i problemi legati ai nervi, ai muscoli, alle articolazioni e ai tessuti connettivi della colonna vertebrale.


Il tuo chiropratico effettuerà una valutazione fisica di te e determinerà il miglior percorso terapeutico.


In alcuni casi, la mobilitazione anticipata può portare a un recupero molto più rapido. Se si sospetta l'instabilità delle articolazioni e dei tessuti, il chiropratico può suggerire di evitare troppo il movimento.


Per la maggior parte del tempo ci si sentirà meglio rimanendo immobili per le prime 48-72 ore subito dopo un incidente automobilistico. Il tuo corpo risponderà a qualsiasi infortunio con una reazione infiammatoria. Ciò rende l'area danneggiata gonfia e sensibile al dolore. I movimenti causano solitamente  dolore. I muscoli intorno all'area ferita tendono a spasmi. Lo spasmo muscolare può anche causare una maggiore compressione e / o irritazione delle articolazioni, portando più dolore.


Questo ciclo di dolore-spasmo-dolore dovrebbe essere impedito soprattutto all'inizio del processo di recupero a seguito di un incidente automobilistico. Raffreddare l'area delle lesioni con il ghiaccio per 5-10 minuti alla volta può contribuire a limitare gli effetti dolorosi dell'infiammazione. Inoltre, riposare o sdraiarsi durante i primi giorni contribuirà a promuovere la guarigione.


Dopo questo primo stadio infiammatorio, si raccomanda al paziente di riprendere i movimenti normali il più presto possibile - entro un lasso  ragionevole di tempo e all'interno della tolleranza al dolore del paziente. Se l'immobilità è prolungata, l'atrofia muscolare e la debolezza possono rendere più difficile il recupero e la riabilitazione.


Se il movimento non viene incoraggiato, lo spasmo muscolare può spesso persistere, causando un aumento del carico di compressione sui dischi e sulle articolazioni del collo, causando potenzialmente problemi cronici.


Le sublussazioni vertebrali nel collo e nella parte superiore della schiena si trovano comunemente in coloro che hanno subìto incidenti stradali. Spesso scopriamo che anche la schiena bassa può essere rigida, anche se la persona non ha sintomi in quel momento.


Pertanto, in qualsiasi fase di guarigione e recupero da lesioni associate a colpo di frusta, le regolazioni chiropratiche possono ridurre il dolore e ripristinare la funzione normale.