benessere

Essere felici può aiutarti a rimanere in buona salute?


Uno dei concetti fondamentali della chiropratica è la connessione tra il cervello e il corpo. Questa nozione che il cervello e il corpo si influenzano a vicenda in modo profondo è cementata nella nostra pratica quotidiana. La medicina occidentale è stata un pò lenta ad abbracciare la connessione tra salute mentale e quella fisica. È incoraggiante il fatto che studi sempre più recenti stiano iniziando a mostrare una forte correlazione tra stress emotivo e salute.


Il Dr. James Chestnut, nel suo libro "Il benessere e la prevenzione" parla a lungo degli effetti dello stress prolungato sul sistema nervoso simpatico, sulle ghiandole surrenali e sul resto del corpo. Egli afferma semplicemente che gli uomini si allontanano da uno stato di salute perché sono esposti a fattori di stress che provengono dall'esterno, piuttosto che dall'interno. Lo stress ci muove in uno stato di fisiologia adattativa in cui dobbiamo rispondere alle sfide e possiamo auto aiutarci con un buon atteggiamento mentale che può influenzare questo cambiamento.


Questo è un concetto che sembra  guadagnare validità nel mondo della medicina allopatica e della ricerca. Harvard ha appena annunciato la creazione di un nuovo centro che sarà dedicato allo studio di come la felicità possa rendere le persone più sane. 


L'obiettivo del centro è quello di supportare la comprensione scientifica del legame tra una mentalità positiva e un ambiente sociale positivo - per esempio avere buoni rapporti con la famiglia e gli amici, un valido lavoro, esercizio fisico sano, hobbies stimolanti - 

Allo stesso modo, i ricercatori sperano di capire come circostanze sociali negative - come la povertà e la mancanza di relazioni o di occupazione - possano avere un impatto sulla salute o la longevità.

Gli scienziati di Harvard sperano che tale centro possa rappresentare un valido aiuto nella comprensione di tale connessione.



Riferimenti: australiana spinale blog di ricerca