salute

Essere felici può aiutarti a rimanere in buona salute?


Uno dei concetti fondamentali della chiropratica è la connessione tra il cervello e il corpo. Questa nozione che il cervello e il corpo si influenzano a vicenda in modo profondo è cementata nella nostra pratica quotidiana. La medicina occidentale è stata un pò lenta ad abbracciare la connessione tra salute mentale e quella fisica. È incoraggiante il fatto che studi sempre più recenti stiano iniziando a mostrare una forte correlazione tra stress emotivo e salute.


Il Dr. James Chestnut, nel suo libro "Il benessere e la prevenzione" parla a lungo degli effetti dello stress prolungato sul sistema nervoso simpatico, sulle ghiandole surrenali e sul resto del corpo. Egli afferma semplicemente che gli uomini si allontanano da uno stato di salute perché sono esposti a fattori di stress che provengono dall'esterno, piuttosto che dall'interno. Lo stress ci muove in uno stato di fisiologia adattativa in cui dobbiamo rispondere alle sfide e possiamo auto aiutarci con un buon atteggiamento mentale che può influenzare questo cambiamento.


Questo è un concetto che sembra  guadagnare validità nel mondo della medicina allopatica e della ricerca. Harvard ha appena annunciato la creazione di un nuovo centro che sarà dedicato allo studio di come la felicità possa rendere le persone più sane. 


L'obiettivo del centro è quello di supportare la comprensione scientifica del legame tra una mentalità positiva e un ambiente sociale positivo - per esempio avere buoni rapporti con la famiglia e gli amici, un valido lavoro, esercizio fisico sano, hobbies stimolanti - 

Allo stesso modo, i ricercatori sperano di capire come circostanze sociali negative - come la povertà e la mancanza di relazioni o di occupazione - possano avere un impatto sulla salute o la longevità.

Gli scienziati di Harvard sperano che tale centro possa rappresentare un valido aiuto nella comprensione di tale connessione.



Riferimenti: australiana spinale blog di ricerca

Stanchezza surrenale: Cause fasi di azione

Cos'è la stanchezza surrenale?

La stanchezza surrenale è un fenomeno caratterizzato dalla distruzione della capacità delle ghiandole surrenali di produrre la giusta quantità di cortisolo al momento giusto in risposta allo stress.

Le ghiandole surrenali sono la potenza ormonale del corpo. Sono due piccole ghiandole che si trovano sulla parte superiore dei reni, che sono il fulcro di un ciclo di coordinamento di feedback di quasi ogni ormone nel vostro corpo.

shutterstock_186566120.jpg



Quando la stanchezza inizia a verificarsi, di solito si verifica in più fasi, a partire dalla sensazione di stress generale e stanchezza, fino a sentire la stanchezza già al risveglio al mattino.

Se questo persiste e nulla cambia, lo stress può diventare cronico.
Questo è quando le ghiandole surrenali cominciano a mal funzionare.
Esse non possono tenere il passo con la richiesta di cortisolo del corpo, quindi l'adrenalina e il cortisolo inondando il sistema, il quale inizia a provocare danni nelle cellule cerebrali e alla memoria. Questo processo influenza anche i radicali liberi, che possono iniziare a danneggiare le cellule cerebrali e ogni altra cellula del corpo.

I sintomi di stanchezza iniziano a peggiorare, il corpo brama il sonno e il riposo, ma spesso vi è la sensazione di essere troppo stanchi e agitato per calmarsi abbastanza da poter prendere sonno. Irritabilità e ansia sono comuni in questa fase, e il sistema immunitario soffre, e si diventa più inclini ad influenze e raffreddori. La sindrome pre mestruale e le irregolarità mestruali possono iniziare a diventare più pronunciate.

Il problema con la stanchezza surrenale è che può spingerci a cercare altri modi per ottenere la nostra energia, molte persone cercano di bere molto caffè o di mangiare un sacco di cibo pieno di zucchero, che peggiora solo il problema.

Di seguito sono riportati alcuni passaggi naturali che possono aiutare a contrastare gli effetti della fatica surrenale.

1: migliore dieta - eliminare i fattori di stress nella vostra dieta come lo zucchero in eccesso, così come consumare un sacco di verdure colorate, proteine magre e cereali integrali privi di glutine. Assicurarsi che ci siano abbastanza delle seguenti sostanze nutritive provenienti dalla vostra dieta: la vitamina D, il selenio, il magnesio e lo zinco sono tutti importanti per il corretto funzionamento della tiroide e del funzione surrenale.

2: Dormire abbastanza! - Assicuratevi che il vostro corpo abbia la possibilità di riposare e recuperare correttamente dalle attività giornaliere. Andare a letto prima delle 23:00 è un must in ogni fase della stanchezza surrenale.
Molte persone possono ottenere una seconda ondata di cortisolo dopo le 11, che ha ulteriormente disturba il sonno.

3: Idratazione! Come la disidratazione è una caratteristica della stanchezza surrenale, è molto importante assicurarsi che le cellule rimangono idratate!

L'esercizio fisico può combattere la depressione!

504785885-612x612.jpg


La depressione è un problema molto diffuso a livello mondiale ed è il disturbo psicologico numero uno nei paesi occidentali. La depressione è in crescita in tutti i gruppi di età, ed è il disturbo con più alto aumento osservato nelle giovani generazioni e negli adolescenti. 

Stando all'alto tasso di crescita a cui questo disturbo psicologico si sta sviluppando, entro il 2020, si stima risulterà essere la seconda condizione debilitante dopo le malattie cardiache.

Il trattamento tradizionale per la depressione è l'utilizzo di farmaci antidepressivi abbinato alla psicoterapia. Lo studio pubblicato sul sistema nervoso centrale e i disturbi neurologici ha scoperto che l'attività fisica riproduce almeno parzialmente le stesse modifiche neurofisiologiche degli antidepressivi. Ci sono diversi tipi di farmaci per il trattamento della depressione. La maggior parte di loro lavora sul blocco della ricaptazione dei neurotrasmettitori che utilizziamo per farci sentire felici e ottimisti.

I ricercatori che hanno condotto lo studio hanno rilevato che l'attività fisica porta cambiamenti nel cervello simili a quelli che normalmente vengono raggiunti solo attraverso i farmaci antidepressivi. Non solo fare sport influisce sulla capacità del cervello di assorbire serotonina e livelli di dopamina, ma risulta aumentata anche l'epinefrina. 

È stato inoltre osservato l'aumento del livello di neurogenesi (nuove cellule cerebrali) nel cervello.

Questo aumento di neurotrasmettitori previene la morte delle cellule cerebrali nell'ippocampo, l'area del cervello responsabile della nostra stabilità emotiva e della memoria. È anche quella parte del cervello che è molto vulnerabile allo stress. 

I bassi livelli di neurogenesi nell'ippocampo sono stati collegati alla depressione e ad altri disturbi psichiatrici. I ricercatori hanno anche osservato una riduzione del cortisolo, l'ormone dello stress. 

Nel complesso l'effetto dell'esercizio fisico sul cervello era simile ai cambiamenti chimici che vediamo con l'uso degli psicofarmaci.

Il vantaggio evidente dell'esercizio è la mancanza di effetti collaterali, che spesso si riscontrano nell'utilizzo di trattamenti farmacologici. È anche più conveniente e si ha il vantaggio di tutti quei meravigliosi aspetti di uno stile di vita sano. 

L'esercizio fisico porta benefici all'intero corpo. Allora, cosa stai aspettando?

Riferimenti

Effetti di esercizio su ansia e depressione Disturbi: Rassegna di analisi meta- e meccanismi neurobiologici. Mirko Wegner, Ingo Helmich, Sergio Machado, Antonio Nardi, Oscar Arias-Carrion, Henning Budde. CNS e neurologiche - bersagli farmacologici 2014

Australiano blog Spinal Research

Le 6 più comuni cause di sciatica

 I seguenti problemi alla schiena sono le più comuni cause di sciatica:

• ernia del disco lombare


Un ernia del disco si verifica quando il materiale interno morbido del disco trapela, o un’ernia, attraverso il nucleo esterno fibroso e irrita o pizzica la radice del nervo associato.
Altri termini utilizzati per riferirsi a un ernia del disco sono: disco rotto, rigonfiamento del disco, disco sporgente o un nervo schiacciato. La sciatica è il sintomo più comune di una ernia del disco lombare.
spondilolistesi istmica

 

spondilolistesi istmica

Questa condizione si verifica quando una piccola frattura da stress permette ad una vertebra di scivolare in avanti su un’altra vertebr; per esempio, la vertebra L5 scivola in avanti sulla vertebra S1.


Con una combinazione di crollo dello spazio del disco, frattura, e una vertebrale che scivola in avanti, il nervo può risultare schiacciato e causare la sciatica.

• stenosi lombare spinale

Questa condizione provoca


comunemente la sciatica a causa di un restringimento del canale spinale. La Stenosi spinale lombare è relativamente comune negli adulti di età superiore ai 60 anni.
Tale condizione in genere si raggiunge da una combinazione di uno o più dei seguenti elementi: dolore nervi sciatico, faccette articolari allargate, crescita eccessiva dei tessuti molli e una pressione del disco sporgente sulle radici nervose.

• La sindrome del piriforme


Il nervo sciatico può irritarsi quando il muscolo piriforme si contrae. Se il muscolo piriforme si irrita o pizzica una radice nervosa che comprende il nervo sciatico, può causare il dolore tipico della sciatica.

• disfunzione sacroiliaca

L’irritazione del nervo L5 causa lo stesso tipo di dolore.


Di nuovo, questa non è una vera radicolopatia, ma il dolore alle gambe può essere uguale all’irritazione del nervo sciatico.


I Chiropratici utilizzano anche il termine sublussazione per descrivere il mal funzionamento delle vertebre che ancora una volta può essere una causa comune di un irritazione del sistema Nervoso.


Nel prossimo articolo vedremo i sintomi della sciatica.